Palazzo Vecchio di Firenze: informazioni utili, orari, storia, curiosità, indirizzo e mappa


Palazzo Vecchio

Un po' di storia su Palazzo Vecchio

Nel 1299 i Fiorentini decisero di costruire un palazzo per ospitare gli organismi del governo della repubblica, oltre che un edificio rappresentativo del potere della repubblica e della città. Arnolfo di Cambio, l'architetto del Duomo di Firenze e della chiesa di Santa Croce iniziò questa costruzione sulle rovine del Palazzo dei Fanti e il Palazzo dell'Esecutrice di Giustizia in Piazza della Signoria. Come è avvenuto con le grandi costruzioni di quel periodo ci sono volute diverse generazioni per concludere il lavoro sottoposto a modifiche ed estensioni.

Cosimo I de’ Medici ordinò una ristrutturazione e decorazione dell'edificio durante il XVI secolo per renderla la sua residenza. Così acquisisce il suo aspetto attuale e diventa il Palazzo Ducale. Più tardi, Cosimo I de’ Medici trasferì la sua residenza a Palazzo Pitti e Palazzo Ducale venne rinominato Palazzo Vecchio, diventando sede degli uffici governativi e il luogo in cui sono stati conservati oggetti di valore.

Cosimo I ordinò la costruzione di un corridoio che collegava il Palazzo Pitti con gli uffici amministrativi, attualmente la Galleria degli Uffizi, e il Palazzo Vecchio per poter passare da un posto all'altro con maggiore comodità e privacy. Questo corridoio era chiamato Corridoio di Vasari o Corridoio Vasariano.

Cosa è oggi Palazzo Vecchio?

Durante la sua lunga storia il palazzo è stato chiamato in modi diversi, il suo nome originario di Palazzo della Signoria è stato sostituito da Palazzo Vecchio quando la corte dei Medici si è trasferita a Palazzo Pitti. Oggi Palazzo Vecchio è sede del Museo dei Ragazzi e qui troviamo anche gli uffici del Municipio e la Sala del Cinquecento che attualmente mantiene il suo uso originale, qui si svolgono udienze ed eventi speciali.

Curiosità del Palazzo Vecchio

Sapevi che Palazzo Vecchio si trova in piazza della Signoria, la piazza più importante di Firenze? Questa meravigliosa piazza si trova tra Piazza del Duomo e il fiume Arno. Palazzo Vecchio è l'edificio più caratteristico della piazza, all'ingresso possiamo apprezzare le sculture di Adamo e di Eva, la copia del David di Michelangelo ed Ercole e Caco. Fa parte di questa Piazza anche la Loggia dei Lanzi, la Fontana del Nettuno e la statua equestre di Cosimo I.

Sapevi che nel Palazzo Vecchio possiamo trovare una serie di passaggi nascosti? Questi passaggi segreti sono stati costruiti dai Medici per sfuggire ai loro nemici o per immagazzinare oggetti di valore. Ad esempio, nella Stanza delle Mappe si trova la mappa di Armenia, dietro la quale esiste un ingresso che porta al camerino della duchessa Bianca Capello, la seconda moglie di Francesco I.

Perché visitare Palazzo Vecchio?

Palazzo Vecchio è uno dei simboli più famosi della città di Firenze e certamente è un palcoscenico che non può mancare nella tua visita a questa città, culla del Rinascimento italiano. Palazzo Vecchio è stato costruito sotto forma di castello e con una torre di 94 metri di altezza tra il 1299 e il 1314. La sua funzione era quella di diventare la residenza e il posto di lavoro dei funzionari della repubblica, quindi dispone di diverse sale con personalità unica. Una delle prime sale che visiterai quando entri nel Palazzo Vecchio è la "Sala del Cinquecento", una grande sala con un'estensione di 54 metri di lunghezza di 22 metri di larghezza e di 17 metri di altezza, rendendola la più grande stanza a Firenze.

Altre attrazioni nella zona

Nei dintorni di Palazzo Vecchio ci sono altri monumenti che vale la pena visitare, tra i quali:

La Loggia dei Lanzi conosciuta anche come Loggia della Signoria, è un piccolo museo all'aperto al lato di Palazzo Vecchio, qui possiamo vedere varie opere come il Ratto delle Sabine ed il Perseo con la testa di Medusa.

Qui troviamo anche la Galleria degli Uffizi costruita dall'architetto Giorgio Vasari nel 1560 per ordine di Cosimo I de’ Medici per ospitare gli uffici di tredici gilde artistiche e magistrati. L'ultimo piano di questo edificio era destinato alle collezioni private delle opere d'arte dei Medici.

Dall'altra parte di Palazzo Vecchio si trova la Fontana di Nettuno conosciuta dai Fiorentini come "il biancone", questa fontana fu costruita da Bartolomeo Ammannati e dai suoi discepoli. Accanto a questa opera troviamo la statua equestre di Cosimo I, opera fatta nel 1594 da Giambologna.

Informazioni Utili

Orari di apertura:

Ottobre - Marzo
Ogni giorno tranne Giovedi: 9:00 - 19:00
Giovedì: 9:00 - 14:00

Aprile - Settembre
Ogni giorno tranne giovedì: 9:00 - 23:00
Giovedì: 9:00 - 14:00

Ultimo ingresso: 1 ora prima della chiusura

Chiuso il 25 dicembre

Indirizzo e Mappa

Piazza del Duomo, Firenze.

Vedi la mappa.

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
SERVIZIO DI TRANSFER
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora