Biglietti Museo Bargello Firenze - Prenotazione biglietti, tour guidati e privati on line - Biglietti Museo del Bargello, Musei Firenze


Biglietti Museo del Bargello

Un po' di storia del Museo del Bargello

Il Museo del Bargello si trova nel Palazzo del Podestà di Firenze. Un decreto reale del 22 giugno 1865 lo ha dichiarato il primo museo nazionale della Italia unita. Il Museo del Bargello è diventato il primo museo nazionale in Italia dedicato alle arti del Medioevo e del Rinascimento.

Questo imponente edificio era una fortezza nel centro di Firenze, la cui costruzione iniziò nel 1255 per essere il quartier generale del Capitano del Popolo e, più tardi, del Podestà. A partire dal XVI secolo e per quasi tre secoli questo edificio è stato utilizzato come prigione e deve il suo nome alla posizione del capo della polizia del tempo.

Nel corso dei secoli XIV e XV questo edificio ha subito numerose modifiche e aggiunte che hanno alterato la sua struttura originale, ma non hanno alterato il suo aspetto imponente e severo. Nonostante tutte le modifiche, il suo bellissimo cortile, il balcone e la grande sala al primo piano sono ancora evidenti.

Cosa è oggi il Museo del Bargello?

Questo palazzo medievale oggi ospita il Museo del Bargello, è nato come residenza per il Capitano del Popolo, poi per il Sindaco di Firenze e, infine, per il Capitano di Giustizia. Nel corso del XIV secolo divenne una prigione e dopo una completa ristrutturazione, nel 1865 nasce ufficialmente il Museo del Bargello.

Il Museo Nazionale del Bargello ospita la più grande collezione di sculture rinascimentali Toscane più grande del mondo, include opere di Donatello, Della Robbia, Verrocchio, Michelangelo, Benvenuto Cellini, Jacopo Sansovino, Giambologna Lorenzo Ghiberti e Filippo Brunelleschi, insieme a una significativa selezione di avorio medievale francese, maioliche italiane e armi.

Il Museo del Bargello ospita une delle prime sculture di Michelangelo, “Bacco” (1496), deliberatamente creato per sembrare molto vecchio, il “Tondo Pitti” (1504), “Bruto”, “David-Apollo”, oltre ad opere di Donatello, Ghiberti, Verrocchio e Giambologna. Infine ma non ultima, la collezione Carrand, formata da preziosissimi pezzi romani, bizantini e medievali, in avorio; per non parlare dei gioielli longobardi e barocchi, o delle mattonelle smaltate prodotte in Francia e degli strumenti scientifici. Interessanti sono anche le ricche stanze di ceramica e le armi collocate al secondo piano.

Curiosità del Museo del Bargello

Sapevi che il David di Donatello è stato fatto su richiesta di Cosimo de 'Medici per celebrare la vittoria dei fiorentini sui milanesi nella battaglia di Anghiari nel 1440. Il David di Donatello ha anche un significato politico dove la vittoria contro il gigante è il simbolo della vittoria di Cosimo sui suoi rivali.

Sapevi che il museo è stato gravemente colpito dall’ inondazione avvenuta a Firenze nel 1966, in particolare il piano terra dove erano collocati l’arsenale e le sculture rinascimentali. In seguito, tutte le opere sono state restaurate alla perfezione grazie ad importanti collaborazioni internazionali.

Perché visitare il Museo del Bargello?

Il Museo del Bargello conserva una straordinaria selezione di sculture e arti minori. La storia dell’ edificio del Bargello è considerata la più antica tra gli edifici pubblici a Firenze. Un meraviglioso museo dove la sua architettura da sola merita di essere vista senza dimenticare naturalmente le opere di Michelangelo, Donatello e Giambologna che rendono questo luogo uno dei più suggestivi di Firenze.

Altre attrazioni nella zona

A causa del grande patrimonio artistico e culturale che Firenze offre, ti troverai in difficoltà di scelta. Al momento di pianificare la tua visita prendi in considerazione i seguenti suggerimenti: La cattedrale, il Duomo di Santa Maria del Fiore è un complesso monumentale con diverse attrazioni di grande bellezza. Dalla cupola costruita da Brunelleschi nel XV secolo potrai godere di una vista panoramica di Firenze.

Proprio di fronte alla Cattedrale, si trova il Battistero di San Giovanni, con una replica della Porta del Paradiso costruita in bronzo nel XV secolo da Ghiberti; gli originali sono al Museo dell'Opera del Duomo, proprio dietro la chiesa di Santa Maria del Fiore.

I clienti che hanno prenotato questo museo hanno prenotato anche:

Informazioni Utili

Orari

Lunedì – Domenica ore 8.00 – 14.00.

Chiusura: 2° e 4° Domenica, 1°, 3°, 5° Lunedì di ogni mese; 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre.

Indirizzo e Mappa

Via del Proconsolo, 4 - Firenze.

Vedi la mappa.

Mostre

Mostre previste all'interno del museo: nessuna mostra prevista.

Raggiungi comodamente i musei con i nostri servizi di transfer!
SERVIZIO DI TRANSFER
SERVIZIO DI TRANSFER
Prenota Ora